LA PROTESI D’ANCA

Nell’intervento di protesi totale d’anca, le superfici articolari danneggiate vengono rimosse e sostitute con le componenti protesiche. La testa femorale viene sostituita con una nuova testa, in ceramica o in lega di cromo-cobalto, ancorata ad uno stelo in titanio o in lega di cromo-cobalto, che viene fissato all’interno del canale femorale. La fissazione dello stelo può essere di due tipi: non cementata o cementata. La fissazione non cementata è realizzata mediante il solido incastro di uno stelo in titanio all’interno del canale femorale. Nella fissazione cementata, invece, uno stelo in lega di cromo-cobalto viene cementato all’interno del canale femorale. La cartilagine usurata dell’acetabolo viene sostituita con una coppa, in titanio o tantalio, che viene fissata ad incastro nel bacino. In caso di scarsa tenuta, la fissazione della coppa può essere implementata mediante l’utilizzo di viti. Raramente è necessario ricorrere alla fissazione con cemento della coppa. All’interno della coppa viene posizionato un inserto, in polietilene o ceramica, che costituirà la superficie di scorrimento per la nuova testa femorale.